Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Internazionalizzazione Notizie Globus News 2014 Orizzonte India per l’agroindustria
Azioni sul documento

Orizzonte India per l’agroindustria

ultima modifica 15/07/2014 11:09

14.7.14 A Cesena e Parma due seminari dedicati alle opportunità per le tecnologie post raccolta

Due giornate dedicato alle opportunità per le imprese regionali del settore agroindustria in India.

Alla fiera di Cesena e a Parma nella sede della Camera di commercio è stato presentato uno studio di mercato sulle opportunità per le tecnologie post-raccolta, trasformazione alimentari e imballaggi, in un Paese, l’India, che presenta significative potenzialità, anche se non privo di una certa complessità. Tra i Paesi dell’Unione Europea, l’Italia è il quarto partner commerciale: c’è quindi notevole spazio per il know how e le competenze delle imprese emiliano-romagnole interessate.

A Parma è intervenuto anche il Console Generale dell’India, Manish Prabhat, che ha illustrato le nuove opportunità di collaborazione con imprenditori indiani dell'agroindustria orientati sia all'esportazione sia a soddisfare le rchieste di una crescete classe media di consumatori indiani alla ricerca di prodotti agroalimentari lavorati e importati.

Lo studio, realizzato dalla Indo-Italian Chamber of Commerce & Industry, evidenzia una forte correlazione tra la costante crescita del mercato alimentare indiano (+15% annuo) e la strutturazione del mercato retail e l’elevazione degli standard di qualità dell’agroindustria. In tale contesto, in cui è aumentata nel corso degli ultimi anni la domanda di meccanizzazione per l’agricoltura, grandi operatori indiani della trasformazione alimentare ricercano e importano, tecnologie di alta qualità, con un maggior livello di automazione e in grado di garantire risparmi energetici e di acqua.

Gli incontri sono stati organizzati da Unioncamere e Camere di Commercio dell’Emilia-Romagna insieme a Regione, Cesena Fiera, CERMAC, CSO, Centuria-Agenzia.

Le attività saranno articolate su due filoni. Per il settore tecnologie post-raccolta, agli incontri di Cesena e Parma seguiranno la mappatura domanda in India delle tecnologie post-raccolta, prima trasformazione dei prodotti alimentari e imballaggi e individuazione di progetti di investimento degli stakeholders locali (Agenzie di governo, Mega Food Parks, Università, agenti/importatori), quindi due momenti alla Fiera Macfrut (24-26 settembre 2014): l’incoming delegazione di buyer e rappresentanti istituzionali indiani con organizzazione incontri b2b e visite aziendali e una presentazione delle opportunità in Gujarat, Maharastra e Tamil Nadu.

Riguardo alla meccanica agricola, sono tre gli step: attivazione “Desk AgriMach-ER India” e supporto di follow-up alle imprese partecipanti al Campo Prova Punjab; organizzazione di dimostrazioni individuali di macchinari agricoli di produttori emiliano-romagnoli ad operatori agricoli  indiani in collaborazione con la Punjab Agricultural University e la organizzazione della terza edizione del Campo Prova in Tamil Nadu o Gujarat.

Download Slide: Sgambato -IICCI - Montesi -Unioncamere ER - Zoboli - Infia srl