Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie 2012 Camere dell’economia
Azioni sul documento

Camere dell’economia

ultima modifica 27/04/2012 10:37

20.04.12 Apertura ufficiale del 150º anniversario dell’ente camerale di Ravenna

Camere dell’economia

Prima celebrazione dei 150 anni delle Camere di commercio a Reggio Emilia in gennaio

E’ Ravenna la città chiamata ad ospitare, lunedì 23 aprile, una nuova tappa delle iniziative promosse da Unioncamere e dal sistema camerale in occasione dei 150 anni dalla fondazione delle prime Camere di commercio italiane nello stato unitario e partite, tre mesi fa a Reggio Emilia, culla del Tricolore.

Era il 6 luglio 1862 quando il Parlamento Italiano promulgò la legge istitutiva degli enti camerali, ponendo le basi per la costruzione di una rete di istituzioni diffusa, che ha partecipato in modo attivo allo sviluppo.

Nel 1862, in Emilia-Romagna si costituirono le Camere di commercio di Reggio Emilia, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena e appunto Ravenna.

Nella città bizantina, il programma prevede nella Sala Verde (via Di Roma, 89) a partire dalle ore 10.30 un convegno dal titolo “Camera di commercio di Ravenna,150 anni tra sviluppo e innovazione”.

I lavori saranno introdotti dal presidente della Camera di commercio di Ravenna, Gianfranco Bessi. Seguirà una tavola rotonda con il presidente di Unioncamere Emilia-Romagna Carlo Alberto Roncarati, l’Assessore a scuola, formazione professionale, università, ricerca e lavoro della Regione Emilia-Romagna Patrizio Bianchi e Paola Morigi, Segretario generale Camera di Commercio di Ravenna

Parteciperà Ugo Girardi, segretario generale di Unioncamere Emilia-Romagna.

Moderatore dell’incontro, Giorgio Costa, giornalista de Il Sole 24 Ore.

Le celebrazioni, durante questo 2012, intendono raccontare con uno sguardo rivolto al futuro quello che le Camere di commercio hanno fatto e continuano a fare sempre al servizio delle imprese e dei cittadini.

Il presidente nazionale di Unioncamere, Ferruccio Dardanello ricorda come le Camere di commercio siano nate “da una nuova alleanza tra economia e Stato sulla base della comune convinzione che il mercato rappresenta un bene pubblico, la cui tutela è interesse di tutti”. Comunicato stampa