Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie 2013 “L’Australia a portata di business”
Azioni sul documento

“L’Australia a portata di business”

ultima modifica 12/12/2013 16:07
— archiviato sotto: , , ,

5.12.13 Workshop a Bologna con oltre 70 imprese

Guarda la Galleria fotografica -

Documentazione disponibile: Comunicato stampaPresentazione Bologna L’Australia a portata di business - Presentazione Andrea -    

L’Australia è tra i pochi Paesi industrializzati a poter guardare con ottimismo al futuro. La crescita non si è mai fermata ed è proseguita in modo ininterrotto negli ultimi 21 anni (+3% nel 2012). Secondo Paese al mondo per facilità di fare business, quarto per accesso al credito, unico membro OCSE a non aver conosciuto la crisi, l’Australia, guarda con crescente interesse all’Europa e all’Italia, non soltanto come mercati di sbocco, quanto e soprattutto come partner per processi di sviluppo e di innovazione.

Sono state oltre 70 le imprese che hanno partecipato a Bologna alla “Giornata Paese”, organizzata da Unioncamere Emilia-Romagna in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Australia di Sydney.

Dopo la relazione introduttiva di Ugo Girardi, segretario generale Unioncamere Emilia-Romagna, Luca De Leonardis, direttore Camera di Commercio Italiana in Australia ha presentato il Paese e le opportunità di affari per le aziende italiane. Quindi è stato il momento delle imprese: a Luigi Eva, presidente Consorzio Parma Couture – socio Equipage Srl (moda), Fabio Vannini (Vanixa Srl Interior Design) e Andrea Gandolfo (GAMBOGI-VI-SA.-. S.p.A. - trasporti e logistica) è spettato il compito di fornire testimonianze aziendali ed indicazioni pratiche su come operare sul mercato australiano.

Le imprese presenti hanno quindi avuto la possibilità, in colloqui individuali con il direttore Luca De Leonardis, di approfondire le opportunità di investimento e di affari che offre l’Australia, con particolare riferimento ad alcuni dei settori di punta del territorio emiliano-romagnolo, quali la moda, l’interior design, la meccanica agroalimentare.

Nel 2012, le esportazioni dell’Emilia-Romagna in Australia sono risultate pari a oltre 578 milioni di euro, con un aumento di oltre il 5,5 per cento rispetto all’anno precedente, trainato dalle brillanti performance di alcuni settori come meccanica, materiali da costruzioni, sistema moda e agroalimentare. Nel primo semestre del 2013 l’export si è attestato a 287 milioni.

In questo contesto, alla ricerca di nuovi percorsi di crescita, rappresenta una valida esperienza, il “Parma Point Australia”, uno spazio polifunzionale progettato dalla Camera di Commercio di Parma in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana a Sydney. Il “Parma Point” sarà operativo anche nel primo semestre del 2014.