Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie 2013 Decima edizione della Settimana della Conciliazione
Azioni sul documento

Decima edizione della Settimana della Conciliazione

ultima modifica 28/06/2013 12:57
— archiviato sotto:

22.6.13 Promozioni ed iniziative nelle Camere di commercio

Tagliare gli arretrati della giustizia civile. E’ uno degli obiettivi contenuti all’interno del cosiddetto “Decreto Fare” varato il 15 giugno dal Consiglio dei Ministri in cui è stata reintrodotta la mediazione obbligatoria tra gli interventi di semplificazione e stimolo all’economia.

L’obbligo di ricorrere alla mediazione civile per risolvere le controversie riguardanti i diritti disponibili con un più rapido accordo tra le parti attraverso l’intervento di un mediatore professionista è stato voluto per fornire una risposta adeguata e efficace.

Il Sistema delle Camere di Commercio è da tempo impegnato su questo tema: dal 24 al 30 giugno si svolge la decima edizione della “Settimana Nazionale della Conciliazione”, il tradizionale appuntamento promosso da Unioncamere per diffondere le informazioni sulle novità e sui vantaggi della mediazione e degli strumenti di giustizia alternativa in generale.

In Emilia-Romagna, sono previste diverse iniziative di agevolazione da diverse Camere di commercio che hanno anche stabilito che le spese di avvio non saranno dovute dalle parti in una serie di casi. L’evento sarà anche una valida occasione per presentare il nuovo Regolamento e il tariffario del servizio di mediazione delle Camere di commercio.

Nel corso dell’iniziativa sono inoltre previsti come di consueto, incontri e dialoghi con soggetti istituzionali, associativi ed economici volti alla diffusione della mediazione.

Le materie e gli effetti giuridici

L'istituto della mediazione può essere utilizzato per cercare di risolvere controversie di natura economica relative a diritti disponibili, quindi anche tra privati, ad esempio nell’ambito di materie quali la locazione, il condominio o la successione ereditaria. Nessuna decisione viene imposta: se la mediazione va a buon fine le parti sottoscrivono un accordo. Se ciò non avviene, possono abbandonare il procedimento in qualsiasi momento e rivolgersi al giudice ordinario.

A livello nazionale

Sono 101 le Camere di commercio iscritte nel Registro del Ministero della Giustizia, 34.910 le mediazioni gestite da marzo 2011 a marzo 2013 e nel 37% dei casi arrivati all’incontro tra le parti, l’esito è stato positivo all’incirca nel 64% dei casi. Il valore medio della lite è stato di 83.316 euro, 48 giorni la durata media delle procedure.

90 Camere di commercio utilizzano inoltre il sistema informatico di “Conciliazione on-line”, uno strumento economico che semplifica le procedure e le rende più rapide accorciando le distanze, anche geografiche, tra le parti.

Ulteriori informazioni sono disponibili su www.conciliazionecamerecommercio.eu

www.conciliazione.camcom.it

Allegati: iniziative camerali conciliazione - video uomini - video donne