Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie 2013 Meccanica agricola: si consolida in India
Azioni sul documento

Meccanica agricola: si consolida in India

ultima modifica 10/04/2013 13:04
— archiviato sotto: ,

28.3.13 Accordo fiera EIMA Agrimach a New Delhi fino al 2023. “Centro dimostrazioni permanente” all’Università Ludhiana Punjab

La cooperazione fra Italia ed India si rafforza nel settore dell’agricoltura e dell’agroindustria, e registra nuove importanti iniziative. La Federazione indiana delle Camere di Commercio e dell’Industria FICCI e la Federazione dei costruttori italiani di macchine agricole FederUnacoma hanno rinnovato a lungo termine il contratto per la realizzazione di EIMA Agrimach, la grande rassegna della meccanizzazione agricola, che si tiene nel mese di dicembre a New Delhi. L’esposizione di EIMA Agrimach – che dal 5 al 7 dicembre prossimo terrà la sua terza edizione, e che consente ad un grande numero di operatori indiani di conoscere le macchine e le attrezzature prodotte nel nostro Paese e in genere le migliori tecnologie per le lavorazioni agricole - si terrà con cadenza biennale per ulteriori cinque edizioni, dal 2015 al 2023, un risultato che premia l’impegno anche della Regione Emilia-Romagna, che sostiene l’iniziativa fieristica sin dalla prima edizione del 2009.

Oltre all’accordo per l’evento fieristico, altre iniziative sono state portate a termine con successo nel quadro di un programma pluriennale che vede impegnate la Regione Emilia-Romagna, l’Unioncamere Emilia-Romagna, la Camera di Commercio Indo-Italiana e FederUnacoma: la manifestazione dimostrative di macchine agricole in campo, svoltasi il 15 e 16 marzo nel comprensorio della Farm Ladhowal University, nella città di Ludhiana nello Stato del Punjab; gli incontri “business to business” fra operatori indiani e industrie dell’Emilia-Romagna, sempre a Ludhiana il 17 marzo; e la creazione presso la stessa Farm Ladhowal University di un “Centro dimostrazioni permanente”, una struttura dove sono costantemente disponibili tecnologie meccaniche “made in Italy”, da utilizzare per prove di funzionalità, per attività dimostrative e per attività di formazione dei tecnici locali.

Comunicato stampa Galleria fotografica