Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie 2013 Tabellini alla guida della Camera di commercio di Bologna
Azioni sul documento

Tabellini alla guida della Camera di commercio di Bologna

ultima modifica 04/04/2013 10:53
— archiviato sotto: ,

22.3.13 Insediato il Consiglio, eletto il nuovo presidente

 

Giorgio Tabellini è stato eletto presidente della Camera di commercio di Bologna dove succede a Bruno Filetti.

Rappresenterà l’economia del capoluogo fino a marzo 2018. Questo il risultato della prima riunione del nuovo Consiglio camerale, insediatosi a palazzo della Mercanzia.

Credito, formazione, internazionalizzazione ed accoglienza: questi i punti sui quali lavorerà la Camera di commercio nei prossimi cinque anni - ha spiegato il presidente Tabellini appena nominato – Questa è una istituzione importantissima che, come è sancito nel suo Statuto, deve perseguire la compiuta rappresentanza di tutte le articolazioni dell’economia bolognese. Occorre lavorare assieme per questo territorio che ha opportunità straordinarie e uniche, che possono essere valorizzate dimostrando coesione. Dobbiamo lavorare per recuperare attività ed entusiasmo”.

Il presidente, per legge e per Statuto, è chiamato a:

-        rappresentare l’Ente nei confronti di ogni altro soggetto pubblico o privato,

-        promuovere e tutelare l'immagine e l'attività del sistema delle imprese dell’economia bolognese;

-         convocare e presiedere Consiglio e Giunta;

-        indirizzare e promuovere l’attività camerale nell’ambito degli indirizzi deliberati dal Consiglio e dalla Giunta.

Giorgio Tabellini è nato a San Giovanni in Persiceto il 31 gennaio 1944. E’ presidente nazionale di Cna Industria, presidente onorario di Cna Bologna, consigliere dell’Aeroporto “Guglielmo Marconi”, presidente di Aeroporto Aviazione Generale Tag Bologna. Nel 1980 ha fondato il gruppo P.E.I. (Protezioni Elaborazioni Industriali) di cui è presidente. P.E.I. produce sistemi di protezione per le macchine utensili, ha 240 dipendenti, 32 milioni di fatturato, con diverse filiali in Germania e Serbia. L’azienda è titolare di un centinaio di brevetti industriali, ed ha una rete di vendita che si estende in tutta Europa.

 

Il Consiglio, che si riunirà nuovamente il 9 aprile per l’elezione della Giunta camerale, è l’organo primario di governo della Camera di Commercio. Rappresenta le volontà, le istanze ed i bisogni dell'universo delle imprese di Bologna e provincia.

 

Questa la composizione del nuovo Consiglio, nominato da Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 29 del 1 marzo 2013:

Presidente: Giorgio Tabellini;

Agricoltura: Gianluca Lelli;

Altri Settori (istruzione, sanità ed altri servizi sociali, altri servizi pubblici sociali e personali): Paolo Cavini;

Artigianato: Gianluca Muratori, Roberta Piccinini, Benedetta Rasponi, Alberto Villa;

Assicurazioni: Pierluigi Stefanini

Commercio: Donatella Bellini, Sergio Ferrari, Bruno Filetti, Sabine Geissler, Enrico Postacchini;

Consumatori: Maurizio Gentilini;

Cooperazione: Lanfranco Massari;

Credito Giulio Magagni;

Industria: Marianna Di Giansante; Tiziana Ferrari, Tiziano Girotti, Luigi Amedeo Melegari, Nicola Montanari;

Organizzazioni Sindacali: Augusto De Luca

Rappresentante Consulta delle Professioni: Antonella Ricci

Servizi alle Imprese: Valentino Di Pisa; Marco Fini, Azeb Gebrewahid, Sergio Prati, Amilcare Antonio Renzi, Giancarlo Tonelli Servizi alle Imprese; Trasporti e Spedizioni Massimo Ferrante, Claudio Poggi Longostrevi;

Turismo: Celso Luigi De Scrilli, Franco Tonelli.