Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie 2015 Diciannovesima Borsa delle 100 Città d’Arte
Azioni sul documento

Diciannovesima Borsa delle 100 Città d’Arte

ultima modifica 18/05/2015 15:32
— archiviato sotto: , ,

13.5.15 Tour operator dal mondo a Bologna per la cultura e i sapori italiani

Torna a Bologna per la sua 19a edizione la Borsa delle 100 Città d’Arte, ospitata dal 29 al 31 maggio prossimi al Palazzo dell’Archiginnasio. La manifestazione è stata presentata oggi nella sala stampa della Regione Emilia-Romagna.

 

Ci saranno anche le cinque “Regine italiane dell’Arte e della Cultura 2015” ad animare la giornata inaugurale.
Sono Ravenna, Cagliari, Lecce, Perugia e Siena, ovvero le candidate finaliste al titolo di “Capitale Europea della Cultura 2019” -vinto da Matera- che quest’anno metteranno in campo tante iniziative, frutto del lavoro già svolto per la candidatura, presentate venerdì 29 nel Cubiculum Artistarum del Palazzo dell’Archiginnasio.


Anche quest’anno la Borsa - promossa da Confesercenti, ENIT, APT Emilia Romagna e Unione di Prodotto Città d’Arte, Comune, CCIAA di Bologna, con la collaborazione di E.N.B. Ente Bilaterale Nazionale del Turismo, UniCredit e Assicoop dell’Emilia Romagna- accoglierà decine di tour operator internazionali interessati al prodotto vacanza d’arte e cultura in Italia. Sono attesi oltre un centinaio di operatori da 36 Paesi del mondo (Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Croazia, Danimarca, Emirati Arabi, Francia,Finlandia, Germania, Giappone, India, Irlanda, Israele, Italia, Lituania, Malta, Messico, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Popolare Cinese, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria e USA), il 90% dei quali partecipa per la prima volta alla Borsa che incontreranno 400 seller nel workshop di sabato 30 maggio
I Paesi rappresentati crescono rispetto all’edizione 2014, con le new entry di Australia, Brasile, Irlanda, Malta e Slovenia. Accanto ad arte e cultura, sarà l’enogastronomia tipica il filo conduttore dell’intera manifestazione che caratterizzerà il ricco programma di eventi ed iniziative (www.100cities.it), come i momenti più legati al trade turistico. 
Enogastronomia protagonista con degustazioni, show cooking e incontri per sottolineare anche l'ottima performance nel 2014 delle Città d’Arte dell’Emilia Romagna: +3% negli arrivi (complessivamente 2,485 milioni) e nelle presenze (per un totale di 5,020 milioni), un incremento del +9,7% nei visitatori dei musei (637.649 ingressi complessivi).

Comunicato stampa