Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie 2015 Macfrut subito in forma
Azioni sul documento

Macfrut subito in forma

ultima modifica 28/09/2015 09:04
— archiviato sotto: , , , , ,

23.9.15 A Rimini fino al 25 settembre. Oltre 1000 espositori, 17 eventi

Parte con l’acceleratore Macfrut, la kermesse dell’ortofrutta ospitata per la prima volta alla Fiera di Rimini. Grandi numeri per la 32a edizione, inaugurata dal Vice Ministro alle Politiche Agricole Andrea Olivero, insieme ad Angel Estevez, Ministro dell’Agricoltura della Repubblica Dominicana paese d’onore di quest'anno.

La kermesse dell’ortofrutta (sino a venerdì 25 settembre), in contemporanea a Flora Trade, chiama a raccolta oltre 1000 aziende mondiali del settore in rappresentanza di 11 aree espositive, con una presenza internazionale da 30 stati.


Grandi numeri, dunque, di questo appuntamento organizzato sempre da Cesena Fiera. Nel dettaglio: l’area fieristica è passata dai 20mila metri quadrati dell’edizione precedente ai 33mila nella Fiera di Rimini; la crescita degli espositori da 800 del 2014 agli oltre 1000 di quest’anno; una decisa svolta all’insegna dell’internazionalizzazione con un espositore su cinque che arriva oltreconfine in rappresentanza di 30 stati; la presenza di undici settori espositivi rappresentativi dell’intera filiera ortofrutticola (Sementi, Novità vegetali & Vivaismo, Tecnologie produttive, Produzione, Commercio & Distribuzione, Macchinari & Tecnologie, Materiali & Imballaggi, IV gamma, Frutta secca, Logistica, Servizi), ‘spalmati’ su 6 padiglioni (4 post-raccolta, 2 pre-raccolta).
Tutto questo in un settore cardine dell’economia italiana, con l’ortofrutta che rappresenta la seconda voce dell’export agroalimentare con 4,1 miliardi di euro (meglio fa solo il settore enologico).

L’ortofrutta produce 16 milioni di tonnellate, fattura 12 miliardi di euro. In crescita i consumi nei primi sei mesi: +3%.
Tante le novità di quella che è stata chiamata l’edizione 3.2 di Macfrut, che oltre ad ospitare convegni e workshop tecnici sui temi cardine del settore, da sempre pezzo forte della rassegna, quest’anno accoglie meeting e convention delle principali aziende espositrici chiamando a raccolta operatori da tutto il mondo (per citarne alcune di valenza internazionale: la neozelandese Zespri, l’americana Sun World, Coop Italia, Jingold, Terremerse, Apofruit, Besana –Vitroplant). Complessivamente nei tre giorni di fiera sono ben 53 gli eventi.


Nella giornata inaugurale, a Domenico Scarpellini, ex presidente di Cesena Fiera, Tiberio Rabboni, ex assessore all'agricoltura della Regione Emilia Romagna e i rappresentanti della Repubblica Domenicana è stato consegnato un riconoscimento per l'impegno profuso e il lavoro svolto negli anni che hanno fatto di Macfrut


Macfrut Internazionale


È un Macfrut che parla le lingue del mondo quello di quest’anno, che ospiterà delegazioni e operatori da cinque Continenti. A cui si aggiungono oltre 350 buyer mondiali che già si sono registrati sulla piattaforma informatica in collaborazione con l’ICE (Istituto per il Commercio con l’Estero).
Riguardo gli espositori, uno su cinque arriva dall’estero con importanti new entry come Messico ed Ecuador (primo esportatore al mondo di banane, che sarà rappresentato da 9 tra le più importanti realtà produttive).
E' presente anche una delegazione iraniana, prima volta assoluta in una fiera Italiana, a poche settimane dalla possibile cancellazione delle sanzioni al Paese asiatico. Il mercato iraniano assorbe già volumi importanti di ortofrutta italiana, che potrebbero aumentare fortemente in caso di revoca dell’embargo. Inoltre l’Iran deve ricostruire la propria filiera e necessita di materiale vivaistico, nuove tecnologie e materiali di confezionamento.
La Repubblica Dominicana è il Paese d’onore rappresentata dal ministro Estevez, accompagnato da una delegazione di 40 imprenditori alla ricerca delle tecnologie per migliorare le loro filiere tropicali.
Partner fondamentale nella scommessa dell’internazionalizzazione è UniCredit, forte della sua capillare presenza nei paesi del Centro Est Europa, concretizzatasi nei mesi scorsi in sei road show (Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania, Bulgaria, Turchia). L’istituto bancario, business partner di Macfrut, nei giorni della kermesse riminese realizzerà anche un convegno sul tema dell’export dell’ortofrutta alla conquista dei nuovi mercati, insieme ai massimi esperti del settore (giovedì 24 settembre).

Macfrut capitale dell’innovazione
Se c’è un settore di cui l’Italia è leader mondiale assoluto è quello delle tecnologie meccaniche per le aziende ortofrutticole, sia ad indirizzo orticolo sia quelle ad indirizzo frutticolo. A Macfrut la meccanica ortofrutticola specializzata avrà grande spazio e visibilità nel maxi padiglione riservato al pre-raccolta grazie alla partnership siglata con la federazione dei costruttori italiani di macchine agricole FederUnacoma. Grande spazio anche alle macchine automatiche per il confezionamento e l'imballaggio, grazie all’accordo con Ucima, Unione dei costruttori italiani di machine agricole.
Per valorizzare l’innovazione nella produzione e nelle tecnologie della filiera ortofrutticola, insieme all’Informatore Agrario è stata ideata la prima edizione del Macfrut Innovation Award. Valutate da una qualificata giuria di esperti, sono state premiate le innovazioni tecniche più significative in termini di sostenibilità ambientale ed economica e miglioramento della qualità dei prodotti.

I grandi chef del Gambero Rosso
Dopo il positivo esordio a Rimini Wellness, il format ‘Fruit veg fantasy show’ viene riproposto in versione trade. La grande hall di ingresso di Rimini Fiera ospiterà show cooking e lezioni di cucina con frutta e verdura di qualità, insieme ai grandi chef del Gambero Rosso, Giorgione e Hiro su tutti. Non mancheranno suggerimenti di food art con l'educational del Gambero Rosso. Tutto questo trasmesso in diretta su Gambero Channel sulla piattaforma Sky e su Gambero Rosso web.
Collaborano al progetto 8 aziende protagoniste con i loro prodotti: Dole, Consorzio Jingold, Solarelli di Apofruit, Valfrutta, Almaverde Bio, Opo Veneto-Geofur, Nucis, e S.Lidano.
E' la prima volta che una fiera professionale dell'ortofrutta nel mondo presenta i prodotti nella loro valenza finale che è la tavola.


All'inaugurazione con il vice ministro Oliviero, accanto a Renzo Piraccini, presidente della Fiera di Cesena, presenti tra gli altri, anche  Lorenzo Cagnoni, presidente della Fiera di Rimini

Paolo De Castro, coordinatore dell'Agricoltura al Parlamento Europeo, i sindaci di Cesena e Rimini, Paolo Lucchi e Andrea Gnassi

Comunicato stampa finale su bilancio manifestazione