Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie ed Eventi 2016 Capodanno 2015: dalla Riviera alle Città d’Arte
Azioni sul documento

Capodanno 2015: dalla Riviera alle Città d’Arte

ultima modifica 05/01/2016 17:14
— archiviato sotto: , ,

2.1.15 L’Emilia-Romagna festeggia con migliaia di turisti

Ottimo avvio d’anno per la regione, con le terme, le località montane, le città d’arte e la Riviera Romagnola affollate di turisti che allo scoccare della mezzanotte hanno salutato l’arrivo del 2016 tra concerti nelle piazze, veglioni, cene all’insegna della più tipica enogastronomia, spettacoli nei teatri, fiaccolate sulle piste, dj set e tanto altro. Soddisfazione degli operatori turistici e degli albergatori, che hanno registrato negli oltre 1.400 alberghi aperti tra Piacenza e Cattolica un tasso di occupazione camere superiore al 70% e picchi di “tutto esaurito” nelle 2-3 notti a cavallo di Capodanno (fonte Trademark Italia per l’Osservatorio Turistico Regionale di Unioncamere Emilia-Romagna).

Tutto esaurito nei 700 alberghi aperti lungo la Riviera, con una disponibilità ricettiva di circa 65.000 posti letto. Buona performance anche per i 278 alberghi delle dieci Città d’Arte della regione, così come nei 174 alberghi aperti nelle 15 stazioni termali attive durante le festività natalizie e nelle 259 strutture alberghiere dell’Appennino.

Una performance frutto della ricca offerta di eventi unici e altamente suggestivi proposti in regione, attorno ai quali gli operatori turistici hanno saputo costruire offerte di soggiorno sempre all’insegna di ospitalità e convenienza,