Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Comunicazione Notizie Notizie ed Eventi 2016 Progetto #ImprendoDonna, fare impresa al femminile
Azioni sul documento

Progetto #ImprendoDonna, fare impresa al femminile

ultima modifica 20/04/2016 13:26
— archiviato sotto: ,

19.4.16 Mercoledì 20 aprile alla Camera di commercio di Modena

Focus sui risultati del progetto #ImprendoDonna, una ricerca sull'imprenditoria femminile della provincia, condotta dal Comitato per la promozione dell'Imprenditoria Femminile di Modena, insieme alla Fondazione Democenter-Sipe e al Centro Documentazione Donna, mercoledì 20 aprile alle ore 15.30 nella sala Panini della Camera di commercio di Modena, in via Ganaceto 134.

I saluti iniziali saranno affidati al presidente della Camera di Commercio di Modena, Maurizio Torreggiani e a Erio Luigi Munari, presidente Fondazione Democenter-Sipe, con introduzione di Eugenia Bergamaschi, presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Modena, a seguire interventi di Gianluca Marchi, professore dell'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, che porterà testimonianze di alcune imprenditrici intervistate, della dott.ssa Vittorina Maestroni del Centro Documentazione Donna e dell'avvocato Mirella Guicciardi, della commissione per le pari opportunità - C.P.O. del Comitato unitario delle professioni intellettuali - C.U.P.

"Con questo progetto - spiega Eugenia Bergamaschi, presidente del Comitato Imprenditoria Femminile di Modena - abbiamo voluto studiare l'andamento dell'imprenditoria femminile nel territorio modenese tra il 2012 e il 2014, anni complicati per le aziende, ancora alle prese con la crisi economica. Abbiamo fatto rete con la Fondazione Democenter-Sipe e il Centro Documentazione Donna, e abbiamo cercato di capire quali saranno le prospettive future del fare impresa al femminile. I dati che condivideremo rappresentano un primo step, l'inizio di un percorso che, mi auguro, vedrà proseguire la collaborazione tra il Comitato, la Fondazione Democenter-Sipe e il Centro Documentazione Donna".