Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Enterprise Europe Network Simpler News Simpler News 2014 Consultazione europea sull'obbligatorietà dell’etichettatura di origine degli alimenti
Azioni sul documento

Consultazione europea sull'obbligatorietà dell’etichettatura di origine degli alimenti

ultima modifica 26/05/2014 16:00

6.5.14 Consultazione basata su un QUESTIONARIO da restituire ad Unioncamere ER entro il 26 maggio

La consultazione riguarda prodotti non trasformati, prodotti ad ingrediente unico e ingredienti che rappresentano più del 50% di un alimento. Scadenza 26 maggio.

Unioncamere Emilia-Romagma, nell’ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network, promuove una consultazione lanciata dalla Commissione europea al fine di raccogliere commenti e osservazioni dalle PMI in vista di una nuova legislazione sulle norme di etichettatura obbligatoria.

Secondo le attuali norme comunitarie, l'indicazione di origine sui prodotti alimentari deve essere fornita ogni qualvolta la sua assenza può indurre in errore il consumatore circa l'origine del prodotto. Al momento è obbligatoria per alcuni prodotti (carni bovine, vino, olio d'oliva, frutta e ortaggi, uova, miele e pesce fresco non trasformati....), ma la Commissione europea sta valutando se estenderla ad altri prodotti.

Questa analisi copre l’intera catena di approvvigionamento alimentare, dalle materie prime alla vendita ai consumatori, e riguarda in particolari le seguenti categorie di alimenti preconfezionati:

    • Alimenti non trasformati, come il riso e legumi, ma anche farina di frumento, considerata come alimento non trasformato secondo il diritto alimentare UE;
    • Prodotti ad ingrediente unico, come l'olio vegetale, succhi di frutta, caffè, zucchero, passata di pomodoro, frutta congelata e verdura;
    • Ingredienti che rappresentano più del 50% di un alimento, come il pomodoro in salsa di pomodoro, grano in pane o pasta, tonno in scatola.

La consultazione è basata su un breve QUESTIONARIO da restituire ad Unioncamere Emilia-Romagna entro 26 maggio 2014 via e-mail (simpler@rer.camcom.it ) o via fax (051-6377050).

Gli operatori del settore alimentare lungo tutta la catena di approvvigionamento sono invitati a rispondere, contribuendo così in maniera attiva alla formulazione delle politiche europee di loro interesse.

Gli operatori del settore alimentare lungo tutta la catena di approvvigionamento sono invitati a rispondere, contribuendo così in maniera attiva alla formulazione delle politiche europee di loro interesse.
Per approfondire: Documento di background.

Scarica il questionario
Per informazioni e per l'invio dei questionari
:

Unioncamere Emilia-Romagna
Valentina Patano
tel. 051-6377034
e-mail:  simpler@rer.camcom.it

logo-een logo-simpler Nuovo logo CE