Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
 
Azioni sul documento

Trasferimento di partecipazioni mortis causa pro diviso

ultima modifica 22/02/2016 11:50

Norme di riferimento: (artt. 2469, 2470, 734 c.c., art. 7 R.D. 29-3-1942 n. 239, art. 48 D.Lgs. 346/1990)

Termine: nessuno

Obbligati:

  • erede
  • legatario

IMPORTI

Diritti di segreteria:
con modalità telematica € 90,00
Imposta di bollo: € 65,00

COMPOSIZIONE DELLA PRATICA E FIRME DIGITALI

MODULISTICA REGISTRO IMPRESE: Modulo S

CODICE ATTO: A18

ALLEGATI :

  • dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante (vedi allegato):

-  notizia e data del decesso del socio;
-  indicazione ed individuazione degli eredi o dei legatari e della loro accettazione dell'eredità;
- estremi di pubblicazione presso un notaio del testamento che dispone la divisione della quota tra gli eredi o legatari con indicazione della relativa ripartizione della quota fra gli eredi/legatari;
- data in cui è stata presentata all'Agenzia delle Entrate la dichiarazione di successione oppure la condizione di soggetto non obbligato alla presentazione della dichiarazione di successione;
- inesistenza fra gli eredi o i legatari di soggetti minori o incapaci ovvero l'indicazione di quali essi siano

  • eventuale dichiarazione di successione riportante gli estremi di presentazione all'Agenzia delle Entrate
  • eventuale testamento pubblicato presso un notaio
  • in caso di erede minore o incapace o soggetto diverso da persona fisica si allega l'accettazione dell'eredità con beneficio di inventario ricevuta dal notaio o dal cancelliere del tribunale

FORMA DEGLI ATTI E DEI DOCUMENTI:

Originale informatico della dichiarazione sostitutiva in .pdf/A (ISO 19005), firmata digitalmente dal soggetto obbligato o legittimato, rispettando il seguente testo: “La/il sottoscritta/o ___________ ___________, nata/o a _____________ il ________ dichiara, consapevole delle responsabilità penali previste ex art. 76 del d.p.r. 445/2000 in caso di falsa o mendace dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del medesimo decreto, che _____________________________________________________”.
La dichiarazione va allegata selezionando nel campo “Tipo documento” il codice (98) - documento ad uso interno. La dichiarazione può diversamente essere resa nel modulo note se colui che la rende è il medesimo soggetto che sottoscrive l’istanza.

L'accettazione dell'eredità con beneficio di inventario, l'eventuale dichiarazione di successione e l'eventuale  testamento   vanno prodotti in originale informatico (art. 21, comma 2, del d.lgs 82/2005) o copia “scansionata” di documento in origine cartaceo o copia “informatica” di documento in origine informatico, in .pdf/A (ISO 19005), firmato digitalmente dal soggetto obbligato.
L’atto va allegato selezionando nel campo “Tipo documento” il codice (98) – documento ad uso interno

DISTINTA  : va sottoscritta da un erede o dal legatario

NOTE

Alcuni statuti presentano clausole che escludono la trasmissibilità delle partecipazioni per causa di morte.

Per quanto attiene all'applicazione dell'imposta di bollo si rinvia alla risoluzione dell'Agenzia delle Entrate di Roma, Direzione Centrale Normativa e Contenzioso n. 197/E del 20 ottobre 2003.

Non è prevista l'esenzione da diritti di segreteria ed imposta di bollo per start up innovative e per i primi cinque anni per gli incubatori certificati (Parere dell'Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale di Pesaro-Urbino n. 20141119 del 17/11/2014).
Non è analogamente prevista l'esenzione da imposta di bollo per i primi cinque anni per le pmi.