Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Siti tematici Registro Imprese Manuali Manuale Nazionale Adempimenti del Registro delle Imprese con integrazioni Emilia-Romagna SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA E CONSORTILI A R.L. OPERAZIONI SU QUOTE Riunione dei diritti di usufrutto e nuda proprietà delle quote a seguito di decesso dell'usufruttuario
 
Azioni sul documento

Riunione dei diritti di usufrutto e nuda proprietà delle quote a seguito di decesso dell'usufruttuario

ultima modifica 26/02/2016 14:11

Norme di riferimento: (artt. 979, 1014 c.c.)

Termine: nessuno

Obbligato: nudo proprietario

Legittimato: ogni componente dell'organo amministrativo

IMPORTI

Diritti di segreteria:
con modalità telematica € 90,00
Imposta di bollo: € 65,00

COMPOSIZIONE DELLA PRATICA E FIRME DIGITALI

MODULISTICA REGISTRO IMPRESE:

  • Modulo S
  • Modulo NOTE, nel quale vanno indicati gli estremi del decesso dell'usufruttuario

CODICE ATTO: A18

ALLEGATI : dichiarazione sostitutiva con indicazione della data e luogo del decesso

FORMA DEGLI ATTI E DEI DOCUMENTI:

Originale informatico della dichiarazione sostitutiva in .pdf/A (ISO 19005), firmata digitalmente dal soggetto obbligato o legittimato, rispettando il seguente testo: “La/il sottoscritta/o ___________ ___________, nata/o a _____________ il ________ dichiara, consapevole delle responsabilità penali previste ex art. 76 del d.p.r. 445/2000 in caso di falsa o mendace dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del medesimo decreto, che _____________________________________________________”.
La dichiarazione va allegata selezionando nel campo “Tipo documento” il codice (98) - documento ad uso interno.
La dichiarazione può diversamente essere resa nel modulo note se colui che la rende è il medesimo soggetto che sottoscrive l’istanza.

DISTINTA : va sottoscritta dal nudo proprietario o da un componente dell'organo amministrativo

NOTA

Non è prevista l'esenzione da diritti di segreteria ed imposta di bollo per start up innovative e per i primi cinque anni per gli incubatori certificati (Parere dell'Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale di Pesaro-Urbino n. 20141119 del 17/11/2014).
Non è analogamente prevista l'esenzione da imposta di bollo per i primi cinque anni per le pmi.