Salta al contenuto
Esportazioni regionali III trimestre 2020

Nell’estate, le imprese operanti in condizioni più simili alla normalità hanno potuto contenere notevolmente il calo delle esportazioni rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno (-2,9 per cento). La caduta del commercio estero italiano tocca il 4,9 per cento. L’Emilia-Romagna si conferma la seconda regione italiana per valore delle esportazioni e resiste al meglio. Cresce l’export della Toscana, flette nella stessa misura in Veneto, ma la caduta sfiora l’8 per cento in Piemonte e Lombardia. L’andamento settoriale è molto disomogeneo. Ancora in picchiata l’export della moda, giù la metallurgia e i macchinari. Al contrario è un boom per la farmaceutica e tirano i mezzi di trasporto. Tengono i mercati europei e quelli asiatici, sono pesanti quelli americani. L’andamento per paese è fortemente differenziato ovunque. L’export è in forte calo negli Stati Uniti e in Spagna, in buon aumento nel Regno Unito e soprattutto in Cina..

| Esportazioni regionali | Esportazioni regionali - 3° trimestre 2020 (.pdf ) | Comunicato stampa |

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 16:08