Salta al contenuto

Integrazione con le nuove procedure COMUNICA della riforma introdotta dall'art. 38 della L. 133/2008 degli sportelli unici attività produttive (S.U.A.P.), 14 e 21 febbraio 2012

Docente: Antonio D'Azzeo (Conservatore Camera commercio di Brescia) - Orario: 9.30-13.00/14.00-17.00 - Sede: Unioncamere E.R. - Contenuti: Programma prima giornata 14 febbraio 2012 - brevissime considerazioni sull’evoluzione del Suap dal modello 1998 al modello 2010 - ragioni che hanno determinato l’esclusione degli adempimenti ComUnica dal procedimento Suap, rapporto fra ComUnica e procedimento Suap, nascita dell’impresa e inizio dell’attività - la s.c.i.a. e il procedimento automatico, logica di lavoro - il portale impresainungiorno.gov.it, la necessità di utilizzare questo strumento, punto unico di contatto - l’obbligo di indicare le procedure e di mettere a disposizione la modulistica - utilizzo del certificato di sottoscrizione e utilizzo del certificato di autenticazione, quando si utilizza il primo e quando il secondo - la protocollazione automatica del Suap e quella di Comunica, le varie tipologie di ricevuta e loro valore giuridico - la data di inizio dell’attività - la sottoscrizione degli atti diretti al Suap in relazione a quelli inviati al registro delle imprese con ComUnica - la contestualità del procedimento ComUnunica e quello automatico del Suap, come individuarli, tesi a confronto - la titolarità del procedimento, ruolo camerale nel procedimento quando il Suap è accreditato in proprio - il ruolo del registro imprese in particolare con riferimento anche agli adempimenti ComUnica presso gli altri enti Inps, Inail e AdE - il potere di avviare procedimenti di annullamento di atti, di inibizione all’esercizio dell’attività, di sospensione della stessa anche a seguito di procedimenti disciplinari - la modalità di trasmissione utilizzando comunque il portale impresainungiorno.gov.it - i rapporti fra il Suap e il registro delle imprese, le informazioni che il registro delle imprese deve dare al Suap e gli “esiti che il Suap deve comunicare al registro delle imprese, le specifiche tecniche che Infocamere mette a disposizione degli enti, il portale registro imprese.it, il programma “SuRi”, la conservazione a norma degli atti - il fascicolo d’impresa nel r.e.a, l’iscrizione nel r.e.a. degli esiti - la decertificazione e l’iscrizione dei certificati dell’impresa e dell’imprenditore nel registro delle imprese Programma seconda giornata 21 febbraio 2012 - considerazioni sul procedimento dell’art. 19 della legge 241/90 e suoi mutamenti nel tempo - la s.c.i.a. applicata alle leggi speciali (impiantisti, autoriparatori, pulizie, facchinaggio) e agli ex ruoli (mediatori, mediatori marittimi, agenti o rappresentanti di commercio e spedizionieri) - il procedimento presso il registro imprese e sue relazioni con il procedimento automatico Suap - responsabilità nella condizione del procedimento e richiesta di conformazione dell’attività; titolarità del procedimento in particolare del provvedimento finale - la contestualità degli adempimenti eventuale e necessaria - le comunicazioni al Suap e all’impresa tramite il Suap - la nuova modulistica ex ruoli e il programma per utilizzarle, esempi pratici di applicazione - l’attività istruttoria di retro sportello e suo coordinamento con il Suap e contestualmente con gli altri adempimenti ComUnica presso l’Inps, l’Inail e l’AdE - il potere di avviare procedimenti di annullamento di atti, di inibizione all’esercizio dell’attività, di sospensione della stessa anche a seguito di procedimenti disciplinari con particolare riferimento alle competenze camerali. - casi pratici e particolari: il commercio all’ingrosso, le autorizzazioni alla macinazione, estetisti e acconciatori.

Documenti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

05-05-2022 14:05