Salta al contenuto


A fine giugno le imprese attive sono salite a quota 401.235 avendo fatto registrare un aumento di 1.206 unità (+0,3 per cento) rispetto al termine dello stesso trimestre dello scorso anno. Si è avuto un rallentamento della tendenza positiva delle imprese attive avviata con il primo trimestre 2021 dopo nove anni di ininterrotta riduzione della base imprenditoriale. Questa tendenza testimonia chiaramente dell’efficacia delle misure adottate a sostegno della base imprenditoriale introdotte a seguito della pandemi

La base imprenditoriale regionale si è nuovamente ridotta in agricoltura mentre la tendenza negativa si è accentuata lievemente nell’industria e più decisamente nel commercio. Al contrario, l’andamento positivo complessivo è derivato soprattutto dal rafforzamento della decisa tendenza all’aumento delle imprese delle costruzioni, che erano tornate a crescere lievemente già nel 2021, e dal consolidamento dello sviluppo della base imprenditoriale del complesso dei servizi diversi dal commercio.

E' il quadro che emerge da un'elaborazione di Unioncamere Emilia-Romagna sulla base dei dati Movimprese delle Camere di commercio.

| Demografia delle imprese - Movimprese | Banca dati

Allegati

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 16:08