Salta al contenuto
Congiuntura Industriale 1° trimestre 2021

I risultati dell’indagine congiunturale sull’industria realizzata in collaborazione con Confindustria Emilia-Romagna e Intesa Sanpaolo.

Nel primo trimestre 2021 gli effetti della pandemia e delle misure di protezione adottate si sono ancora ri-percossi sull’attività, ma in misura più contenuta che nei trimestri precedenti. La ripresa dell’attività a livel-lo mondiale e in minore misura europeo e nazionale ha permesso di recuperare parzialmente i livelli di at-tività rispetto alla caduta subita nel primo trimestre 2020.
Il volume della produzione è aumentato del 3,8 per cento rispetto a un anno prima. Fatturato e produ-zione di sono mossi in linea, mentre il recupero è stato più rapido per gli ordini, suggerendo un’evoluzione in ulteriore miglioramento, con i mer-cati esteri per una volta lievemente più deboli del mercato interno.
L’attività è in ripresa, ma non ancora in tutti i settori e gli andamenti non sono omogenei. In negativo la tendenza ha subito un ulteriore leggero appesanti-mento per l’industria alimentare, mentre il livello di attività delle industrie della moda scende più deci-samente al di sotto di quello del primo trimestre dello scorso anno. In positivo la ripresa è stata decisa-mente più rapida per l’industria metallurgica e delle lavorazioni metalliche, caratterizzata da una fitta rete di piccole e medie imprese al centro di molteplici catene produttive, e per l’ampio aggregato delle industrie meccaniche, elettriche e dei mezzi di trasporto che mostra evidenti segni di un ulteriore miglioramento della ripresa in prospettiva.

Documenti: | Osservatorio Congiuntura industriale |

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 16:08