Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sections
Tu sei qui: Portale Studi e statistica Studi e statistica news Studi e ricerche news 2012 La crisi e le imprese femminili giovanili e estere
Azioni sul documento

La crisi e le imprese femminili giovanili e estere

ultima modifica 13/11/2012 09:51

09.10.12 I dati del Registro Imprese. Diminuiscono le giovanili, tengono le femminili e crescono le estere

Dall’analisi dei dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio di fonte InfoCamere elaborati da Unioncamere Emilia-Romagna arrivano interessanti indicazioni su alcune tipologie di impresa.

Al 30 giugno 2012 sono risultate 90.012 le imprese femminili emiliano-romagnole. La crisi economica si acuisce e continua a incidere sulla imprese in rosa. Interrotto un trend positivo, sono nuovamente diminuite (-54 unità -0,1 per cento) e costituiscono il 21,1 per cento delle imprese regionali.

Tendenza pesante per le imprese giovanili che sono scese a 37.165 , pari all’8,7 per cento di quelle emiliano-romagnole. In un anno di crisi ne sono venute a mancare 1.852 (-4,7 per cento).

A fine giugno 2012 le imprese estere sono salite a 40.740 e hanno raggiunto il 9,6 per cento delle imprese emiliano-romagnole. Negli ultimi dodici mesi sono 1.872 in più (+4,8 per cento).

| Giugno 2012 - Imprese femminili | Giugno 2012 - Imprese giovanili | Giugno 2012 - Imprese estere |

| Imprenditoria femminile | Imprenditoria giovanile | Imprenditoria estera |